L’azienda

chiudi

Ombra

  • Saronno Servizi, per la sua storia e per il suo radicamento sul territorio, assume quale mission aziendale “Garantire ai cittadini del Comune di Saronno, che ha voluto la sua esistenza, nonché delle Comunità contigue, la fornitura di Servizi Pubblici Primari, sia in termini di qualità e soddisfazione d’uso, sia di risultati economici della gestione.

    Per realizzare questa sua ragione di esistere, Saronno Servizi dovrà:

    Approfondire una cultura orientata al cliente anticipandone i bisogni, garantendo, oltre alla continuità del servizio, l’assistenza, l’informazione e la trasparenza quali parametri di valutazione dell’equità del prezzo che egli è chiamato a pagare.

    Porsi quale interlocutore propositivo nei confronti degli operatori locali (competitor e partner), particolarmente in ambito inter-provinciale, chiamati a svolgere lo stesso ruolo di Saronno Servizi negli ambiti territoriali di propria competenza.

    Tutelare l’integrità territoriale ed ambientale in cui Saronno Servizi opera, assumendosi il ruolo di attore primario.

    Promuovere lo sviluppo delle capacità professionali dei dipendenti e del senso di appartenenza, con la valorizzazione di tutte le risorse umane che operano al suo interno.

    Porsi come soggetto economico capace di realizzare una gestione di impresa volta alla creazione di valore per l’Ente Pubblico proprietario, in primis, e di tutti i soggetti che a vario titolo interagiscono con Saronno Servizi (dipendenti, utenti, cittadini, ed eventuali partner coinvolti nel processo industriale).

  • Sulla base della realtà attuale della Società, dei suoi potenziali e del contesto di riferimento, vengono di seguito esposte le strategie di sviluppo in base alle quali si articola il Piano Industriale di Saronno Servizi S.p.A., fatte salve le verifiche economiche al vaglio servizio per servizio.

    Mantenimento del controllo pubblico sul capitale e della centralità della connotazione pubblicistica nell’attività della S.p.A., pur in presenza della sua opportuna riorganizzazione societaria, con separazione della proprietà degli impianti, delle infrastrutture e delle reti rispetto alla gestione dei servizi ed alla vendita degli stessi;
    Consolidamento e sviluppo nelle aree di attività attuali;
    Politiche di diversificazione con ingresso in nuove aree di attività e sviluppo di nuovi servizi a valore aggiunto.
    Tale scenario perseguito anche dalle ultime normative con riguardo a tutti i servizi pubblici a valenza industriale, è conseguibile attraverso un’operazione societaria diretta alla costituzione, per scissione parziale, di una o più società a cui attribuire l’attività di erogazione e gestione dei servizi affidati, allo scopo di migliorarne efficienza, efficacia ed economicità. Le stesse società risulteranno assegnatarie dei beni strettamente strumentali alla gestione dei servizi.